miércoles, 1 de junio de 2011

LIBROS / LIBRI / BOOKS

ESPRESSIONI DI GIO PONTI


“Non è il cemento, non è il legno, non è la pietra, non è l’acciaio, non è il vetro l’elemento più resistente. Il materiale più resistente nell’edilizia è l’arte.” Gio Ponti



Il catalogo
La pubblicazione edita da Electa che accompagna l’evento è la riedizione fac-simile di “Espressione di Gio Ponti”, la rara raccolta dei suoi progetti curata da Ponti e data alle stampe per l’unica volta nel 1954 (Daria Guarnati Editore, Milano), a cui si aggiunge un ‘giornalone’ dove sono presenti i dati della mostra, con i relativi testi ufficiali e critici corredati da immagini e dagli apparati scientifici.

Espressione di Gio Ponti /

ANNO PUBBLICAZIONE /2011
PREZZO /55,00
EUROAUTORE /AA.VV.
CURATORE /Germano Celant
STATO /In catalogo
PAGINE TOTALI /117
ISBN /978883707877
LINGUA /Bilingue Italiano/Inglese
COLLANA /Cataloghi di Mostre
LEGATURA /brossura
FORMATO /24,5 x 32
LUOGO MOSTRA /Triennale di Milano. Dal 6 maggio al 24 luglio 2011.
Gio Ponti, ovvero il padre ripudiato ma effettivo di tutti gli architetti italiani vissuti dopo di lui, è il protagonista dell'evento culturale in Triennale di Milano. La mostra con centinaia di disegni, dipinti e sculture, ceramiche e maioliche, mobili e modelli di studio vuole testimoniare la ricca e complessa creatività pontiana.

Il catalogo sotto forma di magazine viaggerà assieme alla straordinaria riproposta in fac-simile della ormai mitica Aria d'Italia espressione di Gio Ponti curata da Ponti stesso nel 1956, esempio del suo genio progettuale totale, architettonico e anche editoriale. "Amate l'architettura, la antica, la moderna. Amate l'architettura per quel che di fantastico, avventuroso e solenne ha creato - ha inventato - con le sue forme astratte, allusive e figurative che incentrano il nostro spirito e rapiscono il nostro pensiero, scenario e soccorso della nostra vita" (Gio Ponti).

Espressioni di Gio Ponti
6 maggio – 24 luglio 2011
Triennale di Milano
a cura di Germano Celant
Catalogo Electa


Leggere la rassegna su DOMUS

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada